Certificati anagrafici con timbro digitale

Da luglio 2011 i certificati anagrafici possono essere fatti online per gran parte dei Comuni della Provincia di Bologna.

L’accesso ai servizi on-line avviene attraverso il sistema di autenticazione Federa della Regione Emilia Romagna. Su scala regionale e con le stesse credenziali d’accesso, quindi attraverso un solo username e una sola password, i cittadini con identità digitali autenticati da Federa possono farsi riconoscere presso i siti di più amministrazioni, senza la necessità di avere e ricordare credenziali diverse per ogni singolo sito.

Accedere ai servizi demografici on-line è un vantaggio per i cittadini ma anche per tutti i professionisti e gli enti che si rivolgono all’anagrafe comunale per ottenere certificazioni utili al disbrigo di pratiche. Solo nel 2010, il Comune di Anzola ha consegnato allo sportello circa 9.000 certificati ed altri 3.000 sono stati rilasciati dal back office anagrafico ad amministrazioni pubbliche, avvocati, notai, banche ed intermediari vari. Se da una parte i cittadini possono beneficiare di un servizio più veloce, senza spostamenti e fornito 24 ore su 24 nella massima sicurezza e protezione dei dati personali, dall’altra l’Amministrazione punta ad avere maggiori efficienze nella gestione del personale e nella riorganizzazione dei servizi.

I servizi ora disponibili sono la consultazione di dati anagrafici e di stato civile, l’autocertificazione precompilata,  e il rilascio di certificati con  timbro digitale, oltre alla presentazione di istanze (iscrizioni agli albi elettorali) e prenotazioni (per pubblicazioni di matrimonio, denunce di nascita). A breve saranno disponibili anche i servizi per il cambio di abitazione interno, cambio di residenza, e prenotazione della dichiarazione di morte.

Le visure e autocertificazioni possono essere stampate direttamente dal portale, è possibile anche scaricare il relativo file PDF generato, e salvarlo sulla propria postazione. Per i certificati con timbro digitale, si può scaricare immediatamente il file generato, riceverlo nella propria casella di mail o indicare un altro indirizzo utile, o recuperarlo in un secondo momento, sempre sul portale, all’interno della propria “MyPage”, ove viene conservato per 6 mesi.

I certificati ottenibili attraverso il portale sono:

▪         Certificato di Nascita

▪         Certificato di Matrimonio

▪         Certificato di Morte

▪         Certificato di Residenza

▪         Certificato di Emigrazione

▪         Stato di Famiglia

▪         Relazioni di parentela

▪         Relazioni di parentela e stato civile

▪         Certificato di Stato Libero

▪         Certificato di Esistenza in vita

▪         Certificato di vedovanza

▪         Certificato di Irreperibilità

▪         Certificato di Cittadinanza

▪         Certificato di godimento dei diritti politici

▪         Certificato di iscrizione all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE)

▪         Certificato di attribuzione Codice Fiscale

Tutti i servizi possono essere richiesti per sé e per la propria famiglia; inoltre, in base alla normativa anagrafica, possono essere richiesti per chiunque i certificati di residenza e stato di famiglia, indicando però i dati obbligatori di nome e cognome, sesso e data di nascita e codice fiscale.

Tutti i servizi disponibili hanno origine da quelli realizzati nel progetto People, finanziato dal primo bando di e-government nazionale, che comprendeva le maggiori amministrazioni comunali; con il progetto di riuso, i servizi hanno beneficiato da un restyling tecnologico complessivo, con l’obiettivo di adeguarli alle normative sull’accessibilità e di migliorarli anche dal punto di vista dell’usabilità: per questo sono state fatte due indagini con la Comunità Tematica regionale del Co-Design: la prima sulla versione originale del portale (nel 2009, presso il Comune di Cesena), la seconda a giugno 2011 (poco prima dell’attivazione, presso il Comune di Anzola dell’Emilia) sulla versione già modificata.

Le indagini sono state un elemento prezioso per testare i servizi dal punto di vista degli utenti, per individuare quei correttivi che possono rendere reale per tutti la possibilità di usufruire dei servizi senza alcuna difficoltà, facendone apprezzare fino in fondo i benefici: in una parola, cercando di eliminare tutte le barriere possibili che possono crearsi tra l’utente e i servizi con una tecnologia molto complessa.

Dal punto di vista infrastrutturale, la decisione di utilizzare il timbro digitale è frutto di un lavoro coordinato dalla Provincia, con la partecipazione di diversi Comuni e con la Regione Emilia Romagna.

La tecnologia del timbro digitale realizza un codice a barre bidimensionale che viene inserito in un documento destinato ad essere stampato su carta (in questo caso il certificato anagrafico o di stato civile), del quale costituisce garanzia di autenticità e di non ripudiabilità da parte dell’ente emittente. In altre parole, una volta che la firma digitale contenuta nel timbro sia stata provata come corrispondente al documento, viene garantita l’autenticità del documento stesso e viene stabilita senza dubbio la responsabilità del firmatario.

Questa tecnologia per l’erogazione dei certificati (prevista nel CAD con le modifiche introdotte dal D. Lgs 235/2010, dove viene indicato come “contrassegno elettronico”) è già utilizzata a livello nazionale da alcuni grandi Comuni come Roma, Milano, Torino; nella nostra regione, da Ravenna, Cesena e Bologna.

Come cambia il processo di rilascio dei certificati:Certificato_NEW

Certificato_OLD

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>